AMMINISTRATIVE: SICILIA, LOMBARDIA E TOSCANA LE REGIONI DI CUI SI PARLA DI PIU’ SUI SOCIAL

Sicilia, Lombardia e Toscana. Sono queste le tre regioni su cui si discute maggiormente delle prossime elezioni amministrative sui social network. È quanto emerge dal report di Volocom, società informatica leader nel Media Monitoring fondata nel 2001 da Valerio Bergamaschi. L’indagine, condotta sulla scorsa settimana mostra come, nei 24 capoluoghi di provincia chiamati alle urne, le interazioni sul web varino tra una regione e l’altra. Sul podio dei social risulta esserci la Sicilia, con oltre 1200 post riguardanti le elezioni del prossimo 12 giugno. Seguono Lombardia (329 post), Toscana (237), Lazio (200), Liguria (196). Al contrario, è la Sardegna la regione meno citata con soli 41 post.

“La nostra analisi – afferma Lucrezia Maggio Direttore di VoloCommunication – ha individuato anche le regioni che hanno suscitato più interazioni sui social. Al primo posto la Toscana (oltre 27mila) poi Puglia (23mila), Sicilia (18mila), Lombardia (17mila), Liguria (quasi 10mila). L’ultima per engagement è nuovamente la Sardegna con appena 334 interazioni”.


“Il team di comunicazione di Volocom con le proprie competenze critiche e grazie ai suoi strumenti innovativi di monitoraggio dei media– spiega Valerio Bergamaschi – aggiunge così la prospettiva dei social alla panoramica sempre più completa che offre sulle prossime elezioni amministrative. Un percorso iniziato con il lancio del portale tematico che sta suscitando particolare attenzione negli utenti che lo consultano più volte al giorno”.


Nel report dedicato ai social emerge, inoltre, come siano gli uomini a parlare maggiormente di amministrative rispetto alle donne. Caso particolare, invece, il Friuli Venezia Giulia che è stata l’unica regione in cui i post sono stati prodotti per la maggior parte da donne (63%).

Il social più utilizzato è Facebook, dove compare oltre il 70% dei post totali. Solo in due regioni Twitter supera il 20% della copertura: il Piemonte (21%) e la Lombardia (30%). La piattaforma attualmente meno usata per discutere di elezioni è Instagram, mentre sia YouTube (per quanto riguarda il testo del post) che gli altri social hanno addirittura, nella maggior parte delle regioni, ignorato la scadenza elettorale. Il prossimo report che VoloCommunication produrrà sarà disponibile il 3 giugno.