DALLA STAMPA AI SOCIAL: UN’UNICA SOLUZIONE PER TUTTI I MEDIA

Monitorare i social media per scoprire la reputazione dei brand: Volocom, azienda operante nel settore dello sviluppo software e della gestione delle informazioni dal 2001, amplia lo spettro d’indagine del proprio portafoglio di servizi, integrando all’analisi dei media tradizionali quella delle piattaforme social. “Il mondo dell’informazione è in continua trasformazione e la fruizione delle notizie è sempre più crossmediale” spiega Angelica Ciciriello, Responsabile Product Lines e Consulente progetti strategici. “Volocom si occupa da sempre del monitoraggio dei media e ha deciso di cogliere l'esigenza dei clienti di poter ricercare analizzare e monitorare anche contenuti social all’interno di un’unica piattaforma”. L'integrazione delle fonti social, continua Ciciriello, “va a completare un servizio di monitoraggio che conta oltre 120mila nuovi documenti ogni giorno. Le aziende stanno cogliendo l'aspetto strategico della comunicazione tramite i social ed hanno bisogno di strumenti a supporto di questa comunicazione multimediale”. Volocom monitora i principali social, come Youtube, Facebook, Instagram, Twitter, ma anche social minori o emergenti, oppure blog e forum che prevedono commenti o interazioni tra utenti privati per offrire una copertura capillare delle fonti. “Internet ha cambiato in modo radicale l'accesso all'informazione” - sottolinea Simona Bernabei, Responsabile Marketing e Business Development - una volta se si voleva rimanere informati ci si affidava a quei media che ancora oggi definiamo tradizionali, come stampa, radio e tv, mentre internet ha reso le informazioni più accessibili, facili e democratiche. Oggi la maggior parte delle persone, sia giovani che adulti, si informano online, soprattutto quando si tratta di un'informazione di tipo immediato, risposte a domande istantanee, l'informazione cosiddetta fluida”. Al contrario, osserva Bernabei “la stampa ha senza dubbio perso lettori e utenti negli ultimi decenni, ma non ha perso la sua rilevanza: alla stampa è associata un'informazione di qualità, un'informazione di approfondimento e analisi. Stampa e social sono dunque due canali molto diversi ma entrambi importanti, che rispondono in maniera diversa anche ai fenomeni sociali e Volocom li monitora entrambi”. Ad esempio, ricorda ancora la responsabile Marketing, “ci sono dei fenomeni che a seconda della loro natura sono presenti sui media tradizionali e non sui social o viceversa. Recentemente abbiamo analizzato la presenza di un tema particolare: le “Società Benefit”, una nuova forma giuridica di impresa. Quello che abbiamo notato è che questo tema ha ottenuto un'attenzione che è cresciuta esponenzialmente ed è in netta crescita sui media tradizionali, mentre ha avuto una crescita irrisoria sui social, proprio perché non è argomento di massa. Parallelamente, i social ci danno molte informazioni che la stampa non ci dà: monitorare i social significa poter rilevare le opinioni degli utenti, la vox populi, il mood, il genere degli autori, che sono dati molto importanti per le aziende che devono fare ricerche di mercato. Due media diversi, due ruoli diversi”. Questa intuizione, come ribadisce Angelica Ciciriello, ha consentito alla società di ottenere un vantaggio competitivo sul mercato della Media Intelligence: “Volocom ha creato al suo interno un centro di eccellenza tecnologica che è in grado di sviluppare con rapidità e qualità progetti e soluzioni verticali in base alle esigenze e alle richieste dei suoi clienti. Si tratta di un monitoraggio che include tutti i media ed è in grado di massimizzare, in termini di efficacia e di efficienza, l'intero processo di reperimento di analisi dell'informazione. Il cliente, nel caso specifico, può scegliere un prodotto finito, costruito per lui da esperti del settore, oppure degli strumenti che gli consentano, con semplicità e in totale autonomia, di creare il proprio report”.

Nello specifico sono due nuovi tool che Volocom ha integrato nei propri servizi in collaborazione con il partner Blogmeter: “VoloPress Live Insights”, un motore di ricerca che include circa 2,5 miliardi di contenuti social tra post e commenti, e “VoloPress Social Influencer”, un database che conta oltre 10mila influencer divisi per topics, reach, engagement, età e genere, che consente di trovare il personaggio più adatto per promuovere il proprio business. Il primo tool, come spiega Simona Bernabei, “consiste in un motore di ricerca dove è possibile effettuare delle ricerche flessibili: posso digitare qualsiasi parola e come risultato abbiamo indicatori di performance, dati aggregati, ma anche il testo integrale dei post e dei commenti che possiamo andare a leggere”. Indicatori e dati aggregati restituiscono una fotografia della situazione sui social in relazione a un determinato argomento: “Per esempio – continua la responsabile del Marketing - posso capire quanto è discusso e quanto è popolare un argomento attraverso il numero delle mentions, posso capirne il grado di viralità, il grado di engagement, chi sono gli autori che hanno contribuito alla discussione, se sono in prevalenza uomini o donne, e quali sono i social media che veicolano meglio un determinato messaggio, se magari un tema funziona meglio su Facebook peggio su Instagram o viceversa. Si possono fare anche analisi comparative fra più brand e vedere le performance dei singoli marchi”. Informazioni importanti, nota Bernabei, “per chi lavora nel mondo della comunicazione, per chi deve monitorare la reputazione, fare ricerche di mercato, lanciare nuovi prodotti e valutare l'accoglienza dei consumatori su un particolare prodotto o chi deve preparare una conferenza e ha bisogno di dati di supporto”. “VoloPress Social Influencer” risponde invece a un'altra necessità: l’Influencer marketing. “Oggi è molto comune fare pubblicità coinvolgendo vip e sfruttando la popolarità di un personaggio famoso per veicolare dei messaggi promozionali e raggiungere gli obiettivi di business. A questo proposito abbiamo aggiunto alla nostra offerta un vasto database di migliaia di influencer che consente di identificare il personaggio più adatto per promuovere il proprio business. Un tool dedicato ai professionisti della comunicazione che vogliono dare un boost al proprio business” conclude.