NASCE LA COMMUNITY DELL'EDICOLA DIGITALE VOLOEASYREADER

Creare una comunità per condividere idee e suggerimenti, per migliorarsi, evolversi ma soprattutto innovare. È questa la mission della nuova Community dell’Edicola Digitale VoloEasyReader di Volocom. Il progetto prevede la creazione di un “gruppo di lavoro” per mettere in rete i principali key users che accedono all’Edicola Digitale, per agevolare il confronto, ascoltare le loro richieste e rispondere alle nuove esigenze. Si tratta, quindi, di un elemento in più per una piattaforma che permette già di sfogliare in formato digitale le testate per cui è stato sottoscritto l’abbonamento e ricercare notizie da giornali, radio, televisioni, web. Un’iniziativa orientata fin dal suo avvio alla digitalizzazione, ovvero a quel passaggio dalla carta stampata al digitale che agevola la fruizione dei contenuti ma risponde anche all’esigenza della sostenibilità, in un’ottica di riduzione dell’impatto ambientale, divenuta ormai una priorità a livello globale.

Negli ultimi dodici mesi, fanno sapere da Volocom, sono state lette oltre 58 milioni di pagine, più di 498 mila sono le ricerche svolte e oltre 4 milioni i giornali sfogliati. L’emergenza legata alla pandemia, infatti, ha dato un ulteriore impulso alla rivoluzione digitale: con molti più utenti online e in smart working è cresciuta anche la richiesta di leggere i giornali direttamente da casa sui propri dispositivi. Adesso, però, l’innovazione continua, l’evoluzione dell’Edicola Digitale B2B prosegue e se il miglioramento è l’obiettivo, l’ascolto è il metodo. Una Community, quindi, costituita da key users che possano partecipare all’arricchimento del servizio con idee e proposte da portare nel corso di varie attività, come incontri, call di confronto, brainstorming, condivisione di esperienze e best practice, sondaggi e richieste di feedback.

L’idea segue la crescita dell’Edicola Digitale ma si ispira soprattutto alla sua origine: nata circa otto anni fa dall’esigenza specifica di un editore, si apre oggi ancora di più agli stimoli e alle richieste degli utenti. Il progetto è stato già presentato ai key users, che adesso faranno parte di una “squadra” pronta a scendere in campo con feedback e suggerimenti.